Case history

Benvenuto Brunello 2019

Scenario

Dopo lo straordinario successo riscontrato nell’edizione passata, con il record di giornalisti presenti e di interazioni registrate sui social media e diffuse in diretta grazie all’uso del Social Wall nella location dell’evento, Benvenuto Brunello 2019 si presentava come l’edizione con cui consacrare l’interesse globale di professionisti e appassionati del settore enologico d’eccellenza intorno all’evento in cui a Montalcino si presentano in anteprima a operatori, giornalisti e appassionati i vini pronti a esordire sul mercato – l’annata 2014 del Brunello di Montalcino, la Riserva 2013 e il Rosso 2017 – e le valutazioni sull’ultima vendemmia, quella del 2018.

La Sfida

Con il supporto di Mailander e Relazioni Digitali, l’evento 2019 si è confermato come un appuntamento di respiro mondiale. Quest’anno sono stati infatti 300 i giornalisti nazionali e stranieri accorsi a Montalcino, il 20% in più dello scorso anno. Alla stampa si sono aggiunti oltre 3000 tra operatori del settore e wine lovers, che hanno letteralmente invaso il complesso di Sant’Agostino predisposto dal Consorzio del Brunello di Montalcino. Risultati che hanno avuto un’eco analoga sui social network: dagli schermi del Social Wall allestito da Mailander e RD sono passati infatti oltre 1500 contenuti #BenvenutoBrunello2019 da Twitter e Instagram: non solo bottiglie di Brunello, ma anche i panorami del borgo toscano e naturalmente numerosi selfie con Alex Zanardi, ospite d’onore di Benvenuto Brunello e autore della formella celebrativa della vendemmia 2018.